Analisi tecnica: scopri come si muove il prezzo di mercato

Come abbiamo già accennato il prezzo di mercato di un qualsiasi bene si muove seguendo delle tendenze che si possono facilmente individuare. Le tendenze possono essere suddivise in tre grossi tipi. Vediamo quali sono:

  • Tendenza rialzista
  • Tendenza ribassista
  • Tendenza laterale

Questi tre tipi di tendenze danno vita a tre diverse tipologie di mercato:

  • Mercato rialzista ( toro )
  • Mercato ribassista ( orso )
  • Mercato laterale

IL CICLO ECONOMICO

Tra parentesi non sono indicati nomi di animali, ma nomi delle due fasi di mercato che, insieme, definiscono il ciclo economico. Il mercato si muove attraverso dei cicli di cui ognuno ha una fase rialzista ed una fase ribassista, intervallate da fasi laterali. Un ciclo economico dura in media 4 anni, due di fase toro ed una di fase orso, ovviamente, la durata è statistica ciò significa che un ciclo può durare di più o che una delle due fasi, di solito quella orso, duri di meno. Il ciclo di mercato è facilmente individuabile schematicamente, nell’osservazione del mercato reale questa individuazione risulta essere più difficile, ci avvale di indicatori che ” addolciscono ” il trend per evidenziare meglio le fasi di ogni ciclo.

Ciclo economico

TENDENZE PRIMARIE

Si definisce tendenza primaria una tendenza di mercato che ne definisce 1/2 di ciclo, la fase toro di un ciclo è una tendenza primaria. La durata di una tendenza primaria è di circa 2 anni, valore questo da considerare variabile. Le tendenze primarie si verificano nel mercato azionario, obbligazionario e in quello delle materie prime. Va ricordato che anche il mercato valutario ha un suo ciclo, che però risulta molte volte diverso dal ciclo economico standard, questo perché il mercato valutario rappresenta l’atteggiamento degli investitori verso una relazione esistente tra le economie di due paesi diversi.
È di fondamentale importanza investire ( nel caso in cui si investa nel medio-lungo termine ) in base alla direzione della tendenza primaria. È stato statisticamente dimostrato che vi sono più probabilità di riuscita se si investe seguendo la tendenza primaria, anziché seguendo le tendenze intermedie.

TENDENZE INTERMEDIE

Se provi ad osservare un grafico di prezzo ti accorgi che il prezzo non si muove in modo uniforme, ma ha delle oscillazioni. Se guardiamo per esempio il trend di un mercato toro, ci rendiamo conto che il prezzo, di natura scendente, risulta essere interrotto da numerose fasi che vanno contro tendenza. Queste fasi, che si sviluppano sia nel mercato toro sia nel mercato orso, sono chiamate: ” movimenti intermedi “. La durata statistica dei movimenti o tendenze secondarie o intermedie va da 6 settimane sino a 9 mesi. Sempre a livello statistico il numero delle tendenze intermedie in uno dei due mercati ( toro ed orso ) è 2, ossia, due movimenti in controtendenza e tre che seguono la tendenza primaria.

Tendenze intermedie

TENDENZE DI BREVE TERMINE

Le tendenze di breve termine hanno. Una durata che va da 2 a 6 settimane, ovviamente, si tratta sempre di una durata statistica. Queste tendenze interrompono il corso delle tendenze intermedie, quindi, sostanzialmente sono movimenti di correzione delle tendenze intermedie. Questo tipo di tendenze sono influenzate da eventi casuali e, proprio per questo, sono di difficile individuazione.

MOVIMENTI DI PREZZO INTRA-DAY

In ultima analisi vi sono movimenti di prezzo che si verificano nell’arco di una giornata, questi possono rappresentare delle micro-tendenze che risultano essere estremamente casuali, ma sfruttabili attraverso determinate conoscenze e mediante specifici mezzi. Le tendenze intra-day si possono individuare sia tramite trend line sia tramite alcuni indicatori come il MACD, l’RSI, le bande di Bollinger etc.

Movimenti intra-day

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed in: News Forex Tags: , ,

Leave a Reply

Submit Comment

© 2017 Top Forex 24. All rights reserved. XHTML / CSS Valid.
Proudly designed by Theme Junkie.
AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO